promo

Thinkquest

è una piattaforma senza pubblicità e protetta per proteggere i ragazzi che mette in contatto insegnanti e studenti di 46 paese che possono condividere progetti su qualsiasi tema . >>Leggi Tutto
>>Link sito ufficiale

Atti Convegno Internazione Novembre 2008

Bambini, Ragazzi e New Media
La partecipazione dei bambini, dei ragazzi e dei giovani è un insieme di pratiche che vanno pensate, programmate, “insegnate” e “imparate”, inserendole nella cornice più ampia dell’educazione alla cittadinanza globale secondo la evolving capacities of the child”.
Non come esercizio di simulazione del futuro, immaginando quando i bambini diventeranno adulti, ma come compito di realtà: l’essere cittadini fin da piccoli, nell’esercitare e promuovere i diritti dell’infanzia e dei ragazzi.

Questa pratica va collocata in un processo dove l’educatore, per dare concreta attuazione alla Convenzione internazionale per i diritti dei bambini e degli adolescenti, promuove la libertà di espressione e di pensiero, crea spazi di protagonismo, pratiche di apprendimento attivo, basate su scelte concordate con lo studente.

La direzione è quella del superamento del modulo-classe inteso come unico luogo di trasmissione dei saperi, per arrivare al laboratorio permanente, in cui i processi di conoscenza si costruiscono con i ragazzi.

Le nuove tecnologie e i nuovi media, rafforzano il sistema pedagogico e educativo perché offrono la libertà di ricercare, di ricevere e di produrre comunicazione e conoscenza.

L’impiego delle nuove tecnologie si configura anche come possibilità di documentazione e di progettazione partecipata per favorire e qualificare l’incontro delle nuove generazioni con le istituzioni e le amministrazioni pubbliche del territorio.

banner_webradio

 

Ultime News

  • Online gli atti del convegno di Novembre 2008. Leggi.
  • Online la raccolta di contributi agli atti del convegno. Leggi
Partners

Il sito è realizzato nell'ambito del progetto: “Il 20 Novembre. La voce dei bambini e dei ragazzi: lo sviluppo dell’Agenzia dei Ragazzi”
Progetto finanziato con Fondi L. 285/97